Real wedding: Francesca di Diva&Marabù

Real wedding: Francesca di Diva&MarabùQuesto è un matrimonio speciale, non solo per il taglio low cost e la forte componente fai da te, ma perché la sposa è una amica, Francesca dell’atelier Diva e Marabù, che per le sue nozze ha indossato un abito disegnato da lei. Riuscite ad immaginare qualcosa di più unico e magico?

In quanti modi Francesca è riuscita ad organizzare un bellissimo matrimonio senza spendere una fortuna?

Innanzitutto il numero degli invitati, 180, non proprio un matrimonio intimo, ma questo non significa che non si possa risparmiare anche se si hanno molti invitati.

L’abito dello sposo è costato 350€, il cappello è stato acquistato al mercatino ed è costato solo 20€ e la sposa vi ha aggiunto il nastro in grou grain color avorio.

sposo

L’abito della sposa ha una storia particolare. Francesca lo ha disegnato, sognato e visto svanire quando è arrivato il licenziamento come un fulmine a ciel sereno a pochi mesi dal matrimonio. Così Francesca si è messa in moto per cercare una soluzione che le permettesse di indossare l’abito dei suoi sogni. Conosce quindi Caterina di Neocouture che non solo le ha realizzato l’abito dei suoi sogni, costato solo 650€, ma ha anche dato a Francesca la possibilità di aprire la sua attività, l’Atelier Diva e Marabù Sposa. Oggi Francesca disegna e prende le misure per gli abiti del le sue spose, seguendo i loro sogni e desideri, affida a Neocouture la realizzazione degli abiti e si occupa in prima persona di eventuali modifiche dell’ultimo momento. Il tutto assicurando alle spose una ottima qualità rigorosamente italiana e prezzi davvero low cost.

sposa

Lo sposo è arrivato in Chiesa con la sua vespa 50 mentre la sposa è arrivata con la loro vecchia Fiat 500, in questo modo non hanno speso nulla per noleggiare i mezzi di trasporto.

vespa

auto sposi

Per quanto riguarda i fiori in chiesa, Francesca ha scoperto che nello stesso giorno ci sarebbero stati altri due matrimoni, oltre il suo e così le spose hanno deciso di dividersi le spese dell’addobbo. Ciascuna sposa ha speso 150€, mentre il bouquet è stato regalato dalla suocera ed è costato solo 50€.

chiesa

sposi

sposi

Gli sposi hanno festeggiato nel giardino di Villa Fiorenzi Martorelli Damiani a Lastra a Signa (Fi), una villa privata, con azienda vinicola con agriturismo annesso. La villa ha fatto un prezzo scontato perché gli sposi hanno scelto una domenica e hanno offerto una bella degustazione dei vini nelle cantine per tutti gli invitati. Per il catering, hanno pagato 35€ a persona, prezzo che comprendeva il buffet, una grigliata, tappeti e puff sparsi per ottenere un meraviglioso effetto pic nic, che era appunto il tema scelto dagli sposi.

picnic wedding

I confetti per la confettata, organizzata dalla sposa, sono stati acquistati online, la paglia che è stata sparsa ovunque per contribuire all’effetto campestre è stata portata dal campo del nonno della sposa.

Per le bomboniere gli sposi hanno scelto di fare una donazione alla Fondazione Tommasimo Bacciotti che ha lo scopo di raccogliere fondi da devolvere ad attività di studio, assistenza ed informazione sui tumori cerebrali infantili. Sono state inoltre acquistate calamite a forma di Fiat 500 e di vespa, acquistate online e confezionate in famiglia con nastro a quadri e paglia, perfettamente in linea con lo stile del matrimonio.

dettagli

E online sono state anche acquistate le bustine di zucchero personalizzate, un tocco di originalità che non guasta mai. Il cake topper è stato realizzato dalla sposa, che ha creato una 500 tridimensionale con Olivia, Braccio di Ferro e Pisellino.

Anche le partecipazioni e i coni riso sono stati frutto del fai da te di Francesca, che li ha prima realizzati al computer, poi li ha stampati e assemblati.

caketopper e partecipazioni

Francesca si è anche occupata della musica, realizzando 7 cd con musica scelta da lei, musica che è stata mandata “random” e mixata da un amico dopo cena, quando è stato dato il via alle danze.

Le foto sono state fatte dagli amici, ma c’è stato anche un fotografo ufficiale, Andrea Tosi di Livorno, che ha consegnato gli scatti delle foto su cd-rom, con un notevole risparmio.

torta e grigliata

Le foto in bianco e nero sono state invece scattate da due amiche fotografe, Malou Scuderi ed Eleonora.

Questo matrimonio ha avuto diversi spunti ironici, piccoli particolari che hanno reso l’atmosfera gioiosa e allegra. A partire dalle scarpe dello sposo, con una divertente scritta sotto le suole, alle infradito, che la sposa non ha esitato ad indossare per stare più comoda durante la festa.

scarpe sposi

E all’arrivo nella villa gli sposi hanno sorpreso tutti con due Superliquidator con i quali hanno sparato su tutti gli invitati acqua fresca e piacevole in una calda domenica di giugno.

superliquidator

Insomma, un altro bellissimo matrimonio, a costi contenuti, ricco di allegria e amore, che ci dimostra ancora una volta quanto non sia importante spendere una fortuna per ottenere una festa, che verrà ricordata da tutti con gioia e piacere.

festa