Come scegliere il perfetto wedding planner

Il giorno del fatidico “sì” si avvicina e  l’emozione sale, ma non avete ancora le idee chiare su come organizzare al meglio il giorno più bello della vostra vita?
La cosa migliore da fare per evitare gli errori più comuni e per fare in modo che il proprio  matrimonio sia davvero da ricordare, è quella di affidarsi ad un professionista vero e proprio, ovvero, il wedding planner.
Questa figura professionale, nata negli Stati Uniti principalmente per occuparsi delle grande cerimonie delle star di Hollywood o dei protagonisti del jet-set, è sbarcata da qualche anno anche nel nostro paese, riscuotendo un successo sempre crescente.

Ma che cosa fa un Wedding Planner?

Da definizione, il ruolo del wedding planner, ovvero del consulente di nozze, è quello di una sorta di “mediatore” tra ciò che gli sposi desiderano e ciò che, nei fatti, verrà realizzato.
Il wedding planner si occupa di tutti gli aspetti della cerimonia nuziale, a partire dall’abito della sposa, fino ad arrivare alla scelta degli allestimenti floreali, passando per la location e la scelta del fotografo.
La maggior parte degli wedding planner professionisti hanno seguito corsi di formazione specifici come organizzatori di eventi, per poi specializzarsi nel ramo “matrimoni”.
Il perfetto wedding planner deve essere in grado di mantenere la calma di fronte alle difficoltà e agli imprevisti che possono, inevitabilmente caratterizzare l’organizzazione di una cerimonia nuziale.
È inoltre indispensabile che il wedding planner sia un buon negoziatore; sarà lui (o lei) infatti a rappresentare gli sposi durante l’allestimento del matrimonio, facendosi carico di trovare, tra le alte cose, la location perfetta, il fioraio ideale, il fotografo più creativo e tutte le altre professionalità che contribuiranno a rendere unica la cerimonia.
Naturalmente, il perfetto wedding planner dovrà essere in grado di saper gestire sapientemente anche le finanze a disposizione. Se al suo esordio, infatti, la figura professionale del wedding planner veniva incaricata soprattutto dell’allestimento di cerimonie di personaggi particolarmente facoltosi e che, di conseguenza, non avevano problemi di budget, oggi l’organizzatore di matrimoni è accessibile un po’ per tutte le tasche.
Il wedding planner ideale, infatti, deve essere in grado di ottenere il miglior risultato al prezzo più accessibile. Seguire con professionalità e serietà la propria attività, così come gestire il denaro messo a disposizione da altre persone, richiede una notevole abilità nella gestione delle finanze.
Un organizzatore di matrimoni è una sorta di confidente personale degli sposi, una figura a cui affidare le proprie idee e i propri desideri e a cui, soprattutto, dare piena fiducia per l’organizzazione di una giornata tanto importante.

Ma come si fa a capire qual è il wedding planner più giusto per noi?

La fiducia è fondamentale quando si decide di affidarsi ad un professionista del settore “matrimoni”; è fondamentale assumere una persona che sia in grado di ascoltarvi e capire le vostre esigenze, e in ultima analisi, che riesca a tradurre in realtà i vostri desideri.
Naturalmente, non esiste un solo tipo di wedding planner. Dovete innanzitutto capire se siete alla ricerca di un professionista che si occupi esclusivamente di realizzare ciò che avete in mente o se, al contrario, se preferite affidarvi completamente ai gusti e alla esperienza del wedding planner che, di conseguenza, offrirà un vero e proprio lavoro di consulenza.
In epoca di web 2.0, è più facile controllare le credenziali di un wedding planner : visitate il suo sito personale e i suoi profili social (Facebook, Pinterest, Instagram), verificando quali sono gli eventi di cui si è occupato e se essi corrispondono ai vostri gusti e alle vostre aspettative prima di contattarlo.

Questo, ci fa capire come la scelta di un wedding planner non possa prescindere da un’accurata riflessione sui vari aspetti, non ultimo quello economico.
Se decidete di orientarvi verso un professionista “blasonato” che ha al suo attivo numerose cerimonie di alto livello, è inevitabile che il suo compenso e i costi organizzativi tenderanno inevitabilmente a lievitare. Se il denaro a disposizione non è altissimo, non disperate : potrete comunque avere una cerimonia elegante e cucita addosso a voi affidandovi a wedding planner che si occupano di allestire cerimonie con budget ridotti, senza che questo implichi una riduzione della qualità.

Prendetevi il tempo necessario, dunque, e non fermatevi al primo nome che trovate.

Il processo di pianificazione e di ricerca del professionista perfetto può richiedere dai 6 ai 12 mesi, in quanto è fondamentale avere la certezza di essersi affidati alla persona giusta.

Tutti coloro che si occupano di organizzazione eventi, concordano sul fatto che, anche se qualcuno sembra perfetto sulla carta, incontrarsi faccia a faccia rimane il modo migliore per farsi un’idea precisa sulla reale professionalità del wedding planner. A questo proposito, c’è una buona notizia : la maggior parte degli wedding planner offre ai futuri sposi una consulenza iniziale gratuita e senza alcun tipo di impegno.