Chiedi alla wp: seconde nozze con bambini

Chiedi alla wp: seconde nozze con bambiniContinuano ad arrivarci le vostre richieste di aiuto e, come promesso, la nostra Roberta ce la sta mettendo tutta per rispondere in modo esauriente e puntuale a ciascuna di voi.

Oggi è la volta di Silvia, che chiede consigli di gusto e stile per quelle che saranno seconde nozze dello sposo. 

 

Vediamo cosa consiglia Roberta, wedding planner di Wonderland.

che matrimonio in caso di seconde nozze?

Ciao cara Silvia,

innanzitutto permettimi di complimentarmi per la scelta di un compagno così dolce da desiderare di sposarti in chiesa per consacrare la vostra bella famiglia!

Detto questo, non mi è semplicissimo rispondere non sapendo dove si svolgeranno le nozze (mare, montagna, città, …) né sapere nulla dei vostri gusti. Con pochi dettagli si rischia di dare risposte un po’ banali, spero proprio di no!

Partiamo dalla cosa più semplice: l’abito.

BIANCO = SPOSA

Diciamolo chiaramente: ormai il bianco non è più simbolo di purezza in “quel” senso, altrimenti quale sposa potrebbe indossarlo? E’ invece divenuto in senso più ampio il simbolo della sposa. Capisco che non ti sembri proprio adeguato il bianco candidissimo, ma potresti assolutamente indossare un bianco latte, panna, avorio, insomma una qualunque altra gradazione di bianco andrà benissimo. Via libera, dunque, al bianco specialmente, in Chiesa.

Se però questo colore non ti fa sentire a tuo agio, ma desideri rimanere su tonalità soft, ti suggerisco un rosa cipria o un color champagne. Molto chic e raffinati. Se il matrimonio è di pomeriggio con ricevimento serale anche un color carta da zucchero o grigio perla.

abiti da sposa carta-da-zucchero

abiti di: Blumarine, Elisabetta Polignano 

abiti da sposa rosa cipria

abiti di: Zuhair Murad via Weddinginspirasi

CHIESA E “LUNGO” VANNO A BRACCETTO

E perché non abito lungo?? No, no ripensaci!! Io sono assolutamente convinta che in chiesa l’abito lungo sia molto più adatto e non vi è motivo per ritenerlo inopportuno. Se ti piace, vai tranquilla! Diverso è il caso in cui il lungo non ti piaccia, ma comunque in un luogo sacro è bene che le gambe siano coperte il più possibile, quindi potresti optare per una longuette e comunque assolutamente sotto il ginocchio.

Però hai solo 33 anni, non sei una sposa “vecchia”! Scrivi un po’ come se ti sentissi tale, mi sbaglio? Sono ben altre le età in cui sarebbe d’obbligo chiedersi se si è opportuni o meno, ma spesso le spose che dovrebbero farlo purtroppo non lo fanno! Però questo è un altro discorso.

Fidati, ti puoi permettere ciò che desideri.

E FESTA SIA!

Non trovo un motivo migliore del vostro per festeggiare! Quindi assolutamente sì alla festa informale, soprattutto considerando che ci saranno i bambini!

Non so quanti anni abbiano i vostri e questa informazione potrebbe essere fondamentale nel decidere l’orario e il tipo di festa. In ogni caso è sicuramente meglio puntare su un ricevimento non troppo lungo perché i bimbi si stancano.

matrimonio-con-bambini

foto da: Myinspiredwedding

Gli orari migliori per poter puntare su qualcosa di dinamico e divertente a mio avviso sono due: al mattino abbastanza presto con il ricevimento intorno alle 10.00 (caldo estivo permettendo) per puntare su un ricevimento brunch, ovvero una via di mezzo fra la prima colazione e il pranzo, con inizio verso le 12.00. Altrimenti fare la cerimonia nel pomeriggio per optare su un cocktail (solitamente intorno alle 19.00 per terminare verso le 21.00). Si svolge tutto in piedi, meglio se in spazio aperto, magari con qualche divanetto per le persone più anziane. In entrambi i casi ci vedrei tanta musica: i bambini adorano ballare! Stare all’aria aperta spizzicando tartine e finger food è estremamente rilassante!

In ogni caso, come ti ho detto prima, è veramente difficile per me darti una risposta mirata, perché non conosco i vostri gusti e non so neppure di dove siate (solitamente una brava wedding planner parte da un’approfondita conoscenza dei futuri sposi!).

IL MATRIMONIO E’ VOSTRO

Quindi il miglior consiglio che mi sento di darvi è di partire da cosa vi piace fare insieme. Cosa vi diverte? Cercate di condividere questo con i vostri ospiti. Mi vengono in mente mille domande che vorrei farti per trovare insieme più soluzioni originali!

Ad esempio, vi piace il barbecue? Bellissimo.. allora super-barbecue per tutti!

Vi piacciono tanto i dolci? Allora pranzo o cena velocissimi e poi dolci di ogni genere, candy-bar, fontana di cioccolato, biscotti, cupcakes, macarons e chi più ne ha più ne metta!

Quindi concludo con il principio dal quale parto sempre con i “miei” sposi: il matrimonio è vostro e DEVE PARLARE DI VOI!

il-matrimonio-e-vostro

foto da: Bridalmusings

Se vuoi contattarmi per darmi maggiori dettagli e chiedere consigli più mirati non hai che da scrivere. Ti risponderò molto volentieri.

 

 

Se anche tu vuoi ricevere una risposta personalizzata per l’organizzazione del tuo matrimonio, chiedi alla wedding planner scrivendo a chiediallaweddingplanner[at]nozzefurbe.com

Continuateci a scrivere per avere le risposte personalizzate di Roberta

chiedi-alla-wp

logo-Wonderland