Carpooling: da considerare per un matrimonio low cost

Il carpooling è quella modalità di trasporto che consiste nella condivisione di automobili private tra un gruppo di persone, con il fine principale di ridurre i costi del trasporto. E’ una pratica sempre più in voga in tempi di crisi. Una pratica eco sostenibile che contribuisce a migliorare la congestione del traffico e ridurre l’inquinamento, oltre ad offrire risparmio economico in termini di costi di carburante, olio, pneumatici, pedaggi, costi di parcheggio ecc.

Un’iniziativa semplice che permette a passeggeri e conduttore di entrare in contatto per arrivare alla stessa meta, condividendo le spese per il viaggio e riducendo emissioni di anidride carbonica.

Particolarmente diffuso soprattutto nel Nord Europa e negli Stati Uniti, il carpooling inizia timidamente a comparire anche nel mondo dei matrimoni: non solo gli sposi sostengono, difatti, ingenti spese per il loro Grande Giorno, ma anche amici e familiari invitati al lieto evento. E una voce sulla quale è possibile risparmiare in modo furbo sono i trasporti.

carpooling matrimonio

Foto di: Pedro Bellido

Grazie al carpooling  gli invitati possono condividere i loro mezzi, per raggiungere insieme il luogo del ricevimento, magari mettendosi d’accordo grazie al sito di matrimonio degli sposi; o, se non riescono ad entrare in contatto con altri invitati prima del ricevimento, potranno sempre rivolgersi ad alcuni portali specializzati nello sharing dei mezzi, quali BlaBlaCar.

E per gli sposi più attenti, c’è sempre la possibilità di noleggiare un autobus che porti i vostri ospiti dalla Chiesa al Ristorante e poi a casa. In questo modo eviterete le carovane infinite di auto, i vostri ospiti si divertiranno e rilasseranno e non avranno problemi a fare un brindisi in più alla Felicità degli Sposi.

noleggio bus matrimonio

Foto da: Green Wedding Guide

Un modo perfetto per tagliare alcuni costi di un matrimonio low cost, che permette allo stesso tempo di stringere amicizia ed entrare in contatto con gente open-mind diretta verso la vostra stessa meta!

Guest blogger:

Simona Spinola