“Le Spose di Paola”: una modella speciale per un atelier dedicato a tutte le spose

Nella preparazione degli articoli per la mia rubrica Nozze “care” nozze mi sono imbattuta in un piccolo, ma speciale atelier di Ferrara.

“Le Spose di Paola” è una boutique di ridotte dimensioni, in cui il rapporto umano con il cliente e la contenuta, ma eccellente selezione delle proposte, ricorda tanto i punti vendita di abiti da sposa che, un tempo, animavano questo settore: show room di scarsa metratura, con al massimo uno o due camerini, un numero di capi, non esagerato, d’indiscutibile versatilità nella modellistica.

 atelier per spose curvy

Non solo l’amore per il proprio lavoro, ma pure un’innata capacità d’intercettare le mode del momento e le tendenze più particolari, permettono ad una realtà così piccola di rimanere sul mercato senza essere schiacciata da chi annovera griffes prestigiose, rinomate e affermate o da chi propone prodotti ad importi concorrenziali, ma senza privilegiare il made in Italy.

atelier per spose curvy

“Le Spose di Paola” è gestito dalla sola titolare, Paola Zucchini, donna affabile, di gusto e di mirabile savoir faire, che, per la maggior parte delle sue collezioni, ha avuto il coraggio di dar credito ad aziende quasi sconosciute (spesso senza siti o importanti campagne pubblicitarie alle spalle) che hanno il merito di realizzare le proprie creazioni con manodopera e con tessuti italiani.

In una chiacchierata-intervista a Paola chiedo da cosa sia sorta la sua passione. “Forse è il sogno di ogni donna, che da bambina gioca con gli abiti delle bambole e che, crescendo, fantastica attraverso le immagini delle riviste patinate” mi risponde; “adoro” continua Paola “assistere ogni volta alla trasformazione di ragazze che entrano in atelier con un’immagine acqua e sapone e, abbandonando jeans, maglie e scarpe da tennis, scoprono o riscoprono il loro lato più malizioso e frivolo, sorprendendosi della loro immagine riflessa nello specchio, perché non è quella di tutti i giorni, pieni di impegni, che esigono un look meno femminile.

atelier per spose curvy

atelier per spose curvy

Per fare un paragone” sottolinea Paola “è come avere un fiore che dischiude delicatamente la sua corolla di petali: vedi sbocciare un sorriso, una luce negli occhi ed un’espressione diversa sul volto. Aiutare le spose ad individuare l’abito per un giorno così importante è un cercare – fra le loro parole, fra i loro sguardi di compiacimento (nel vedersi così trasformate) – quel dettaglio, quel particolare che interpreta un lato più nascosto ed intimo del carattere, che vuole emergere, e quasi dominare, per un’occasione così esclusiva ”.

atelier per spose curvy

L’attenzione di Paola verso un prodotto che predilige la qualità alla notorietà, il suo costante interesse ad accontentare in concreto le esigenze di qualsivoglia tipo di sposa, mi spinge, in uno dei nostri incontri, ad un suggerimento che, con mia meraviglia, viene accolto con notevole entusiasmo; quello di implementare le proposte per le spose che hanno taglie più morbide e di offrire un servizio su misura, non solo per chi abbia specifiche richieste per il proprio abito, ma pure per chi, a causa della sua taglia, fatica a trovare l’abito dei propri sogni.

atelier per spose curvy

Purtroppo questo è il frutto di un mondo che ha fatto prevalere l’immagine su tutto, che si sgancia dalla realtà, per propinare solo certi canoni di bellezza ed emarginare coloro che non corrispondono a parametri tristemente standardizzati.

Così è nato il progetto (di cui la rubrica Nozze “care” nozze è orgogliosa di essere stata promotrice) di reagire a questo stato di fatto e di permettere a tutte le spose, nessuna esclusa, di poter entrare in una location intima e raccolta, come “Le Spose di Paola”, per poter vedere, ma soprattutto provare degli abiti a prescindere dalle proprie misure e sempre nel rispetto di un giusto rapporto qualità/prezzo.

atelier per spose curvy

Non solo! Le spose avranno l’opportunità di valutare svariate modellistiche, spesso precluse, pure per questioni di preconcetto, alle donne con misure e taglie superiori alla 50. “Le Spose di Paola” si impegna a proporre a tutte le spose una diversità di genere negli abiti, cercando di accontentare quel desiderio di vedersi con indosso non solo un abito che stia bene ad una sposa curvy, ma pure una creazione che piaccia.

Da questo preciso intento di rivolgersi a tutte le spose, nasce la volontà di fotografare la collezione 2014 con taglie 42, ma pure con una modella d’eccezione, una delle spose di Paola, Monia De Lorenzo.

Monia convolerà a nozze il prossimo 13 settembre 2014. Aveva iniziato per tempo la ricerca del suo abito da sposa; probabilmente la difficoltà di trovare abiti che potessero incontrare il suo gusto e le sue misure, già nel quotidiano, l’avevano fatta riflettere sull’opportunità di iniziare, con calma, una valutazione tanto importante.

sposa curvy ferrara

Era certa che avrebbe incontrato pregiudizio, scarsa scelta e poco trasporto nel sottoporle gli abiti, non certo per carenza di simpatia, ma di sicuro per “problemi” legati alla sua taglia, lontana dalla “gettonata” 42/44.

sposa curvy ferrara

Parli con Monia e scopri di parlare con una ragazza estremamente sensibile, dotata di humor e di una buona dose di autoironia, solare e radiosa negli occhi prima ancora che nel contagioso sorriso, una sposa piena di valori, ma allo stesso tempo con la voglia di accrescere un’autostima messa a dura prova dalle “leggi del mercato”, che sembrano trascurare totalmente le necessità, i desideri e i sogni di una fetta di spose non riconducibili a certi standard.

sposa curvy ferrara

 “Mi dovevo accontentare di provare ciò che gli atelier avevano a disposizione, modelli spesso poco aggraziati, perché così hanno deciso per noi le “case” che producono abiti da sposa” sottolinea Monia e poi continua, quasi in punta di piedi, come non volesse creare troppo “disturbo” con le sue affermazioni “mi rendo conto che taglie, come la mia, non possono certo sperare di indossare tutto con la disinvoltura di una taglia 42, ma, il fatto che non ci si sforzi a proporre pure per spose, come me, qualcosa di diverso dalle castigate taglie conformate, denota disinteresse per una parte della clientela, che viene, di conseguenza, trattata dagli atelier come fosse inesistente”.

sposa curvy ferrara

Monia conosce bene la facilità di vestirsi per una taglia 42, essendo un tempo appartenuta al mondo delle “privilegiate”. Ora che non è più così ti precisa che: “è cambiato il mio involucro esterno ma non l’animo e  la persona che vi è dentro! Ciò che è cambiato, invece, è il modo con cui gli altri si rapportano con me, specie quando si cerca un vestito, che sia un abito per tutti i giorni come per un’occasione unica!

E continua: “La mia forza deriva dall’amore di chi mi è accanto e che mi ama per quella che sono…con tutti i miei kg, che hanno appesantito la mia figura, ma non il mio cuore…il mio cuore è rimasto e rimarrà sempre quello di un tempo!

sposa curvy ferrara

Ti rendi conto che non sono solo parole e luoghi comuni, guardando l’attenzione amorevole del futuro sposo, che pur senza vedere l’abito di Monia, nel rispetto della tradizione, la ha voluta accompagnare in atelier per la scelta del suo abito da sposa oppure osservando la presenza discreta e affettuosa della suocera, mentre prepariamo la futura nuora per il servizio fotografico.

sposa curvy ferrara

Spesso la difficoltà di queste persone viene presentata in modo ironico o con leggerezza, anche dalle stesse spose curvy, che minimizzano e sdrammatizzano quasi a non voler infastidire gli altri con i loro problemi o “paranoie”. Si vede che non cercano la pietà degli altri, ma il diritto di essere considerate alla pari delle taglie più “fortunate”.

Dietro c’è tanta “sofferenza” quasi sempre interiorizzata, mai palesata in tutto! Hai la percezione che non vogliano sentirsi “ingombranti” con  i loro discorsi e complessi perché sentono già di esserlo con la loro figura.

sposa curvy ferrara

L’atelier “Le Spose di Paola” ha iniziato un’inversione di tendenza e lo vuole testimoniare pure con l’apertura del servizio fotografico per la collezione 2014 a questa temeraria e dolcissima sposa, che ha accettato di farsi fotografare come testimonial di questa iniziativa. Ovvio che c’è e ci sarà ancora molto da fare per migliorare, questo è solo l’inizio; ma a volte comprendere di dover intraprendere un ulteriore percorso di crescita e arricchimento permette di essere a metà della strada da compiere!

sposa curvy ferrara

Non esistono spose di serie A e spose di serie B, esistono le spose, a prescindere da taglie, misure e centimetri: tutte indistintamente convoleranno a nozze e tutte indistintamente, per il loro grande giorno, vorrebbero essere e sentirsi uniche e bellissime.

sposa curvy ferrara

“Grazie per avermi fatta sentire così bene e speciale, io non pensavo di meritarlo, almeno nell’occasione della scelta del mio abito da sposa”. Queste le parole di Monia al termine degli scatti, nella suggestiva location del Teatro comunale di Ferrara, che ha ospitato questo particolare servizio fotografico!

I suoi ringraziamenti ci ripagano degli innegabili sforzi nell’andare controcorrente e aumentano in noi la convinzione che abbiamo intrapreso un giusto percorso ”così Paola Zucchini ha commentato questa bella esperienza.

sposa curvy ferrara

 “Le Spose di Paola” e Nozze “care” nozze ringraziano di cuore Monia per essersi così carinamente prestata a questo progetto, ringraziano le spose che vorranno accordare fiducia nel cercare di migliorare questo proposito e quante vorranno affidarsi a Paola per superare ciò che, per molte, è un ostacolo in merito alla possibilità di sentirsi pienamente e totalmente spose!

L’atelier “Le Spose di Paola” attende tutte le spose, nessuna esclusa, per una valutazione, consulenza, visione e prova gratuita, in un ambiente accogliente e familiare, dove la cura della persona e l’attenzione per il suo budget, nella definizione di un’immagine così importante per un giorno tanto speciale, sono al primo posto!

Le Spose di Paola  email: info@lesposedipaola.it

Via Bologna, 91/a Ferrara 0532/ 472111 – 320/7240004

Teatro Comunale di Ferrara

Per la location si ringrazia il Teatro Comunale di Ferrara, in particolare, per la loro squisita disponibilità, nella persona della Sig.ra Roberta Ziosi e del Sig. Cristiano Mantovani, per averci concesso una cornice così prestigiosa e suggestiva.

Paolo Gulinelli fotografo

Per le foto si ringrazia Paolo Gulinelli Via S. Romano, 100 – Ferrara   Cell 347/8857799

Simonetta di Ricci & Capricci

Per le acconciature si ringrazia Simonetta di Ricci & Capricci Via Martiri della Libertà, 9 Gualdo di Voghiera (FE) Cell 347/4293719

Lisa di Esthetics

Per il trucco si ringrazia Lisa di Esthetics Via Manzoli, 1 – Rovereto (FE) Cell 333/7002929

 Chiara e Marika di “Le Gemme”

Per i bouquet da sposa si ringraziano Chiara e Marika di “Le Gemme” Via  Comacchio, 1249 Quartesana (FE)  Tel 0532/44316