Home » Pagine Speciali » Concorsi » Intervista a Elena di Wedding Wonderland

Intervista a Elena di Wedding Wonderland

Intervista a Elena di Wedding WonderlandDopo il grande successo della seconda edizione del Premio “Miglior Blog Nozze” italiano del 2013, eccoci ad incontrare, per conoscere meglio, una delle due vincitrici, Elena di Wedding Wonderland.

Il blog di Elena, Wedding Wonderland, è stato votato come Miglior Blog Nozze dai nostri lettori, ottenendo ben 45 voti.

Abbiamo rivolto ad Elena 13 domande, alle quali ha così risposto.

 

1. Quando nasce il tuo blog e perché?

Wedding Wonderland nasce nel gennaio 2012: era da qualche mese che mi ero innamorata del favoloso mondo dei matrimoni e dei wedding blog, con tutti quei colori e quelle idee creative. Dovevo indirizzareare tutta quella passione in qualcosa di creativo, anziché continuare a stordire il mio fidanzato con le mie chiacchiere. Così ho cominciato a scrivere.

home wedding wonderland

2. Quanto tempo dedichi al tuo blog?

C’è una domanda di riserva? Molto tempo, forse troppo, qualche ora ogni giorno, ma non le ho mai contate. E poi approfitto dei ritagli di tempo per tenermi ispirata e appuntare le nuove idee.

3. Che lavoro fai, a parte gestire il tuo blog?

Sono insegnante presso un istituto tecnico e una webdesigner in erba.

4. Sei sposata? Se si, come sono state le tue nozze?

Ci stiamo lavorando! Il mio matrimonio è previsto per agosto e sono nel pieno dei preparativi. Sarà una vera festa, colorata e informale ma non posso svelare molto di più!

diy

5. Dove ti porterà il tuo blog? Dove vorresti ti portasse?

Ammiro moltissimo le wedding blogger americane e inglesi che lavorano al proprio blog full-time. È un lavoro che amo e mi piacerebbe diventasse il mio, almeno part-time.

6. Qual è l’aspetto delle nozze che più ti coinvolge?

Il design, la scelta del tema, dei colori, delle decorazioni, dei dettagli ispirati dalla personalità degli sposi. Mi piace cercare nuove idee, molte delle quali diventano l’argomento dei miei post.

7. Quale quello che invece proprio non sopporti?

L’eccessiva formalità, le convenzioni seguite perché “è così che si fa”.

8. Cosa ti piacerebbe si facesse di diverso nei matrimoni italiani?

Mi piacerebbe che gli sposi avessero la possibilità di scegliere in base alle proprie personalità e priorità. Vorrei vedere matrimoni il più possibile diversi tra loro, unici come lo sono gli sposi.

realweddings

9. In Italia ci sono tantissimi blog dedicati al mondo dei matrimoni, c’è, secondo te, una lacuna, un settore o un aspetto delle nozze ancora inesplorato?

Per me è difficile rispondere a questa domanda perché non ho una visuale dall’esterno. Con Wedding Wonderland ho voluto colmare alcune mancanze e continuo a farlo giorno dopo giorno.

10. Chi, secondo te, avrebbe potuto meritare il titolo di Miglior Blog Nozze italiano del 2013, a parte te? E perché?

Sono molto felice che Spose Non Convenzionali abbia ricevuto il premio della critica, ammiro il suo lavoro e il suo stile di scrittura, è un punto di riferimento per tutti gli sposi fuori dagli schemi. E poi Bride in Italy che quest’anno non ha partecipato ma è un wedding blog molto promettente.

11. Nel settore si guarda molto a quello che succede all’estero. Quale moda di importazione proprio non sopporti?

In generale non amo le mode in quanto tali, ma se propongono qualcosa che sentiamo nostro, perché no? L’importante è non seguirle ciecamente.

12. Quale invece quella che ti auspichi prenda piede al più presto anche da noi?

Le bomboniere! I favors anglosassoni sono dei pensieri di piccolo valore ma grande significato per gli sposi; mi piacerebbe che anche in Italia si affermasse questa visione, a chi piacciono davvero quelle costose bomboniere che finiscono a prendere polvere?

13. Che consiglio daresti a chi sta iniziando a pensare di sposarsi?

Concentratevi sugli elementi più importanti per voi e lasciate perdere quelli che non vi interessano. Scegliete fornitori con cui vi sentite in sintonia, a cui delegare il più possibile gli aspetti più impegnativi dell’organizzazione. Molto importante secondo me è la scelta del fotografo. Vale la pena di investire sulle fotografie e un bravo professionista fa davvero la differenza.

 logo-wedding-wonderland

Grazie ad Elena di Wedding Wonderland, un blog che vi consigliamo di mettere assolutamente tra i preferiti.

Presto seguirà anche l’intervista con Valeria di Spose non convenzionali, vincitrice del Premio assegnato dalla Giuria.


Check Also

1° premio “Miglior blog Nozze ” ed. 2012

Quanti blog dedicati ai matrimoni ci sono in Italia? Nozzefurbe ne ha contati più di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *