Home » Nozze Low cost » Beauty low cost » Acconciatura da sposa: come sceglierla e come risparmiare

Acconciatura da sposa: come sceglierla e come risparmiare

Quale donna non dedica un’attenzione particolare alla propria acconciatura da sposa? Una chioma perfetta così come il giusto make-up rappresentano aspetti fondamentali a cui dedicarsi per il giorno delle nozze, non solo perché saranno protagonisti di mille fotografie ma anche perché hanno l’immenso potere di far sentire la donna bella e sicura di sé.

 

Come scegliere l’acconciatura adatta a sé

Per quanto concerne l’acconciatura da sposa, il colore dei capelli non è molto rilevante (lo sarà invece per scegliere il trucco adatto). Quello che conta, almeno in una fase iniziale di valutazione, è la lunghezza. Va da sé infatti che con i capelli lunghi è più facile orientarsi nella scelta non per altro perché è possibile realizzare molte più pettinature rispetto alle donne che sfoggiano un taglio corto. Quindi il primo dilemma da risolvere è: capelli sciolti o raccolti? Una chioma fluente e lasciata “libera al vento” ha di sicuro molto fascino e dona subito un effetto romantico e leggero. È uno stile perfetto per una sposa semplice: anche l’ abito dovrà essere lineare o perlomeno con una chiusura sulla schiena non lavorata e impreziosita di ricami e merletti, che altrimenti risulterebbero coperti dai capelli (al contrario potrebbero risultare utili per mitigare una scollatura molto profonda sulla schiena).

Che dire dei capelli raccolti? Anche in questo caso le possibilità sono numerose. C’è chi predilige il classico chignon, per raccogliere i capelli con eleganza ma senza fronzoli. Ci sono le trecce, versatili e per tutti i gusti, che possono essere a loro volta raccolte intorno alla testa o sulla nuca. Ma i capelli possono essere raccolti anche in acconciature più chic e sofisticate. Ce ne sono alcune che richiedono davvero ore di lavoro, sarà bene quindi considerare anche questo tipo di elemento ai fini di una scelta consapevole (e in base al budget a disposizione). I capelli raccolti inoltre sono l’ideale anche durante la stagione estiva perché aiutano a sopportare la calura e garantiscono un effetto inalterato fino a sera. Si prestano bene a quasi tutti i tipi di velo, anche quelli più lunghi e importanti.

Ma quando si parla di capelli lunghi, come si accennava, le possibilità di acconciatura da sposa non finiscono qui. Ci sono anche le pettinature cosiddette semiraccolte. I capelli nella pratica risultano sciolti e vengono raccolti solo lateralmente o sulla parte superiore della testa. In generale si può dire che è l’acconciatura più di tendenza tra le spose, perché si adatta ad ogni età e perché permette di mostrare una bella chioma folta e lucida ma con la praticità di restare in ordine per tutta la durata del ricevimento. È possibile cotonare i capelli sulla parte alta della testa o realizzare una pettinatura destrutturata lasciando ad esempio delle ciocche morbide cadere lungo il viso (in modo apparentemente casuale). Il semiraccolto è l’ideale per chi ha deciso di indossare una coroncina o dei fiori di stoffa che quindi andranno a coprire la parte frontale e superiore della testa ma permetteranno di ammirare la chioma lasciata libera all’indietro o spostata su un lato del volto.

Capelli corti. Sono quelli in teoria più rapidi da acconciare anche se a ben vedere richiedono una cura davvero particolare, ciocca per ciocca. In questo caso va sottolineato che il focus si sposta più che altro sul taglio (che deve essere a regola d’arte e perfetto) e sul colore (che deve esaltare il taglio stesso), non tanto sull’acconciatura in sé. I capelli corti nella maggior parte dei casi vengono sempre impreziositi da cerchietti, piccoli diademi, fermagli e velette.

Consigli trendy: molto in auge nell’ultimo periodo la treccia in ogni sua variante (a lisca di pesce, a cascata, indiana, alla francese e via di seguito) e la veletta, uno degli accessori vintage per eccellenza che fa subito bon ton, visto sulle passerelle più glamour del palcoscenico internazionale.

Qualche dritta per risparmiare sull’acconciatura da sposa

Certo risparmiare sulla pettinatura del giorno delle nozze non è semplice. Il parrucchiere rappresenta già di per sé un costo nei periodi ordinari, è normale che per un’acconciatura più ricercata il prezzo lieviti. Va considerato inoltre che di solito l’esperta coiffeuse si reca direttamente a casa della sposa la mattina delle nozze e si occupa di sistemare la chioma anche alla madre della sposa ed eventualmente alla sorella.

L’unico modo per abbattere i costi e rientrare in quelli ordinari, è quello di recarsi personalmente dal parrucchiere di mattina presto, con foto della pettinatura che si desidera (da cominciare a provare un paio di mesi prima). L’acconciatura non deve essere elaborata né ovviamente prevedere accessori costosi per impreziosire la chioma. E dite che siete la testimone o un’invitata al matrimonio, non la sposa! Nulla vieta alle meno esigenti di ricorrere ad un’acconciatura da sposa fai da te per il giorno delle nozze. Il web da questo punto di vista è una fonte inesauribile di risorse da cui trarre spunto.

 


Check Also

Idee centrotavola per matrimonio, a ciascuna stagione il suo!

Tra le mille idee centrotavola per matrimonio oggi a disposizione, orientarsi nella scelta tenendo presenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.