Home » Nozze fai da te » Fiori e Decorazioni fai da te » Bouquet da sposa: come sceglierlo e come portarlo

Bouquet da sposa: come sceglierlo e come portarlo

Quando si sceglie il Bouquet, bisogna tenere sempre in considerazione non solo il proprio fisico ma anche l’abito che avete scelto, oltre allo stile delle nozze e ad eventuali accessori che indosserete.

Ogni regola è fatta per essere infranta e quello che alla fine conterà sarà la vostra insindacabile scelta. Vogliamo comunque darvi qualche suggerimento per aiutarvi nella difficile scelta del bouquet più adatto.

E’ importante sapere che alcuni bouquet possono valorizzare meglio la vostra figura. Ad esempio un bouquet a cascata è dimagrante e si armonizza alla perfezione con le spose molto alte, mentre chi è più bassa dovrebbe optare per un bouquet rotondo per bilanciare la figura. Avete fianchi generosi? Meglio optare per un bouquet al polso.

Se volete scegliere il bouquet da sposa in funzione della vostra figura, ecco come regolarvi:

  • Sposa bassa: è consigliabile un bouquet a cascata, che aggiunge altezza e da allunga la figura. Sconsigliati i bouquet a mazzolino, che fanno sembrare la sposa più compatta e accorciano la figura.
  • Sposa alta: il bouquet ideale è di grandi dimensioni o un bouquet a cascata di media lunghezza. Un bouquet di grandi dimensioni attirerà l’occhio verso il basso e darà alla gente un punto focale che distrarrà l’attenzione dall’altezza. Un bouquet a cascata di medie dimensioni, inoltre, aiuterà a percepire l’altezza in maniera più uniforme.
  • Sposa in carne: meglio optare per un bouquet di grandi dimensioni. Un bouquet troppo piccolo tenderebbe, infatti, ad accentare la larghezza della sposa e la faranno sembrare più grande di quello che è in realtà. Un bouquet a mazzo farà sembrare questo tipo di sposa più snella.

Inoltre bisogna sempre creare un giusto rapporto tra bouquet e abito  da sposa. In linea generale, più ampio è l’abito, più importante deve essere il bouquet.

Ecco qualche indicazione dei bouquet più adatti in funzione del tipo di abito che avete scelto:

  • A principessa: è il classico abito delle favole, ampio e importante. Con questo tipo di abito sta bene un bouquet rotondo, ma anche a pomander.

  • A tubino: si tratta di un abito sottile, che segue il corpo molto da vicino ed è adatto a spose alte. Il bouquet più adatto è a fascio, da tenere su un braccio, ma anche un bouquet a cascata o ovale. Evitare un bouquet grande, con tanti fiori, perché appesantisce la figura.

  • Linea A: la linea di questo tipo di abito ricorda quello della lettera A ed è il tipo di abito più diffuso, perché si adatta a molte spose. Con questo tipo di abito sta bene qualsiasi tipo di bouquet, rotondo, a cascata, a fascio, a pomander.

  • A sirena: questo tipo di abito è molto sexy e valorizza le forme, aderendo al corpo per poi aprirsi al di sotto delle ginocchia in una gonna ampia e ricca. Il bouquet adatto a questo tipo di abito è moderno e sofisticato, rotondo, ovale, a mazzo o a cascata, comunque un bouquet leggero, che non appesantisca la figura.

 

  • Impero: caratteristica di questo stile è il taglio sotto il seno. Adatto per le spose alte, ma anche per quelle che vogliono nascondere qualche curva. Sta bene con un bouquet rotondo, a mazzo o a cascata.

  • Corto: è un abito che sta avendo un grande successo negli ultimi tempi, con la moda del vintage. Con questo genere di abito si sposa alla perfezione un bouquet rotondo o composto di un unico, singolo fiore.

Vediamo ora qualche consiglio su come vanno portati i bouquet.

Perché forse sembrerà una cosa sciocca alla quale pensare, viste le tante preoccupazioni che ogni sposa ha, ma un bouquet troppo piccolo può farvi apparire nuda e uno troppo grande può schiacciare la vostra figura, facendo apparire le vostre braccia addirittura sofferenti. Portate un bouquet troppo in basso e le braccia si addormenteranno. E questo solo per un classico bouquet rotondo. Se la vostra scelta dovesse ricadere per un tipo meno comune di bouquet, potreste risultare davvero imbarazzanti, se non sapeste come portarlo nel modo corretto.

Rotondo: questi bouquet vanno tenuti davanti e con tutte e due le mani, sufficientemente in basso per permettere ai vostri ospiti di apprezzare il vostro corpetto. Potete piegare leggermente le braccia in modo da avere il bouquet all’altezza delle anche, ma non troppo da far finire i fiori sul punto vita o sul torace.

 

A Cascata: questo tipo di bouquet, invece, dovrebbe essere tenuto poco sotto il punto vita e si dovrebbe orientare la punta del bouquet verso l’esterno. Inoltre un bouquet a cascata dovrebbe essere tenuto piuttosto vicino al corpo, per creare con la vostra silhouette un tutt’uno in perfetta armonia.

A fascio: questi mazzi vanno lasciati adagiati sul braccio, a brillare. Un braccio deve essere tenuto, con grazia, in tensione per accogliere, nella sua curva interna, il mazzo di fiori. Non prendiamoci in giro: è scomodo. Dovrete tenere il braccio come se steste cullando un neonato, ma leggermente lontano dal corpo. Erroneamente si pensa che questo modo di portare il bouquet favorisca la visuale solo di una parte dei vostri ospiti, ma non è così. Tutti avranno una splendida visione dei fiori che avete scelto. Questo tipo di bouquet è l’ideale se avete scelto un abito sobrio e lineare.

Mazzolino: questo tipo è composto da fiori semplici, legati stretti gli uni agli altri a formare un mazzolino, simile al bouquet rotondo. Grazie alla sua dimensione ridotta, può essere tenuto più in alto rispetto al bouquet rotondo, poiché non metterà in ombra il vostro abito. Essendo meno pesante, è possibile portarlo con una sola mano, tenendo l’avambraccio parallelo al pavimento.

Pomander: questi bouquet possono essere tenuti con una mano sola al fianco, come una normale borsetta, o con due mani di fronte, alla maniera di un mazzolino.

Mazzo: questi mazzi possono essere portati come un bouquet rotondo, anche se si otterrà il migliore effetto se lo si tiene in verticale. Alcune spose portano questi bouquet più in alto, altre più in basso: tutti e due i modi sono corretti.

E tu, che bouquet sceglierai?


Check Also

Centrotavola fai da te? 4 progetti facili e veloci

Non sempre per realizzare qualche progetto fai da te c’è bisogno di grande manualità e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.