Home » Nozze fai da te » Come colorare il riso per il matrimonio
colorareil-riso

Come colorare il riso per il matrimonio

Un’idea originale ed economica che richiede solo un po’ di tempo per realizzarla: ecco come colorare il  riso per il matrimonio, creando tante versioni originali e allegre del celebre cereale da sempre utilizzato per augurare prosperità e buona vita agli sposi.

Ecco una guida step by step per imparare a colorare il riso

In realtà esistono vari modi per poter ottenere dei buoni risultati colorando il riso. Uno tra i più utilizzati è quello che prevede un vero e proprio bagno di colore nell’acqua, utilizzando la carta crespa colorata. Quello che occorre è proprio: una serie di fogli di carta crespa di vari colori, quelli che si prediligono; delle bacinelle di acqua, una per ogni colore; ovviamente riso in gran quantità. L’acqua deve risultare tiepida e a questo punto dovrai immergere i fogli colorati fino a quando l’acqua non avrà dissolto completamente la carta. A questo punto aggiungi il riso e lascialo ammollo tutta la notte. Il mattino seguente disponi dei piani ricoperti con la carta forno e metti ad asciugare il bel riso colorato. Si tratta di un metodo efficace ma che di certo richiede un po’ di tempo e sufficiente spazio a disposizione.

Un modo di sicuro più veloce per poter colorare il riso per il matrimonio è quello di avvalersi dei coloranti alimentari. Questo metodo è preferibile quando l’idea è quella di utilizzare un solo colore e creare diverse sfumature tono su tono: dal rosa pallido al fucsia intenso, dal celeste polvere al turchese e via di seguito. Questo perché si utilizza sempre la stessa acqua colorata ma con il risultato che all’inizio il bagno di colore risulterà più intenso, per sbiadirsi poi man mano che “si sfrutta” l’acqua colorata. Occorre una pentola piuttosto grande che dovrai riempire di acqua e mettere a bollire sul fuoco. Una volta raggiunta l’ebollizione puoi aggiungere il colorante alimentare nella nuance che hai scelto, mescolare per bene e spegnere. Aggiungi ora il riso e appena risulterà colorato, scolalo. Attenzione a recuperare l’acqua che viene scolata: per un miglior risultato conviene togliere il riso man mano con una schiumarola. Nell’acqua rimasta nella pentola si versa poi altro riso, che risulterà sempre colorato ma in modo leggermente più chiaro. E via di seguito fino ad esaurire la quantità prevista di riso. Il riso va sempre messo ad asciugare: il consiglio è quello di disporre dei bei fogli di carta forno sui balconi di casa.

Un’alternativa è quella che prevede di colorare il riso in piccole quantità, racchiudendole nei sacchetti-gelo, quelli usati per congelare il cibo. Una soluzione ideale per chi preferisce comunque il riso bianco ma vuole dare un tocco di colore e creatività ai cestini che conterranno i coni pieni di riso da dare agli ospiti. Prendi un sacchetto-gelo e metti all’interno il riso. Aggiungi acqua colorata (con il colorante alimentare) e un po’ di aceto che è un fissante naturale e mescola energicamente, fino ad ottenere una colorazione uniforme su tutto il riso.

Come offrire agli ospiti il riso colorato?

L’idea più in voga oggi e molto apprezzata dalle future spose è quella di mettere il riso in coni di carta (puoi realizzarli con il fai-da-te oppure acquistarli nei negozi di bomboniere) o in sacchetti di velo trasparente legati con un nastrino (facile da sciogliere!). Per trasportarli si possono utilizzare delle belle ceste di vimini adornate con nastri e fiori e -in aggiunta al riso- si possono mettere a disposizione degli ospiti anche coriandoli, petali di rosa o confettini (maglio se quelli di dimensioni mignon). Il consiglio se si decide di colorare il riso ma di utilizzarlo anche “al naturale” è quello di scegliere la varietà basmati che contenendo meno amido non lascia su vestiti e giacche gli antiestetici segni bianchi che invece sono tipici di quello tradizionale. L’idea in più è quella di mettere nei coni o nei sacchetti un po’ di riso colorato e un po’ di quello bianco: si risparmia tempo nel colorare il riso e si dona  un effetto ancora più creativo all’insieme.

 

 

 


Check Also

matrimonio-social

Il matrimonio sui social network: come utilizzarli per promuoverlo al meglio?

Social network ovvero Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter ma anche App tra le più disparate. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *