Home » Nozze fai da te » Bomboniere fai da te » Tutorial: marmellata fatta in casa

Tutorial: marmellata fatta in casa

Tutorial: marmellata fatta in casaUna bomboniera che io amerei ricevere ad ogni festa, matrimonio, battesimo, comunione e così via, è composta da un bel barattolino di marmellata fatta in casa.

Non quelle industriali, dove non sai mai che frutta c’è dentro, se ti va bene che ci sia frutta, e che prevede sempre una bella dose di zuccheri e coloranti. No, parliamo proprio di marmellata fatta con frutta vera,sui fuochi di casa, con tanto zucchero quanto basta e giusto un po’ di pectina per addensarla meglio.

Queste che vi propongo le ho fatte io, con le mie mani, per il prossimo compleanno di mia madre, che per i suoi 60 anni sta organizzando una favolosa festa a tema “Anni 60” con tanto di dj che mette l’alligalli e le canzoni di Rita Pavone.

Abbiamo optato per una bella marmellata di pesche gialle, che personalmente adoro, ma la prossima primavera farò l’esperimento anche con fragole e prugne.

Era la prima volta che provavo a fare la marmellata, quindi direi che la difficoltà è davvero minima.

Ecco gli ingredienti:

  • Pesche gialle (10 kg da sbucciare)
  • Zucchero
  • Fruttapec Cameo

Ingredienti

In linea di massima si usa un kg di zucchero per ogni kg di frutta sbucciata, ma siccome noi siamo sempre a dieta e la mia nonna andava sempre con una dose diversa, mi sono fidata della sua esperienza e ho messo ½ kg di zucchero per ogni kg di frutta. Vi assicuro che la marmellata è ugualmente dolce, ma non stomachevole.

Anche la Fruttapec consiglia di usare una busta per ogni kg di frutta (in ogni scatola trovate 3 buste), ma noi ne abbiamo usata un po’ meno.

Queste le mie dosi: dopo aver pulito le pesche, dai 10 kg iniziali siamo scesi a 7.5 kg circa, per cui ho usato poco più di 3 kg di zucchero e 7 bustine di Fruttapec.

Passiamo ora alle prime fasi:

  • Sbucciare e tagliare le pesche (1)
  • Pesarle per vedere qual è il peso effettivo delle pesche
  • Aggiungere lo zucchero e il Fruttapec e mescolare (2)
  • Mettere sul fuoco (3)

Lentamente la frutta inizierà a sciogliersi e a bollire (4). Dicono debba bollire circa 20 minuti, io l’ho fatta bollire di più perché i pezzi di frutta erano ancora troppo grandi. Quindi o bisogna tagliare le pesche a pezzettini più piccoli, oppure potete fare come ho fatto io: ho usato il frullatore a immersione per triturare un pochino la frutta quando si capiva che si era addensata a sufficienza.

fare la marmellata

A questo punto bisogna mettere la marmellata nei vasetti, che vanno prima sterilizzati.

Bisogna riempire i vasetti quando la marmellata è ancora calda, perché se li tappate subito e mettete alla rovescia, si genera da solo il sottovuoto e non c’è bisogno di cuocere i barattoli a bagno maria affinchè si conservino meglio.

Quindi attrezzatevi con un piatto sul quale metterete i vasetti vuoti (5) in modo da recuperare la marmellata caduta senza sporcare dappertutto. Con l’aiuto di un mestolo da cucina iniziate a riempire i vasetti fino ad un dito dal bordo.

Quindi tappate e rovesciate (6). Con 7.5 kg di pesche sono venuti fuori 38 barattoli di marmellata.

marmellata nei barattoli

A questo punto possiamo lasciarli raffreddare e pensare a come vogliamo decorarli (8).

Online potete trovare una infinità di varianti e alternative, dal semplice fiocco a quadretti bianco e rosso, a centrini all’uncinetto sempre fatti in casa, dai colori pastello, ideali per un battesimo, a corda e juta per un matrimonio dal sapore più rustico.

Poiché i nostri vasetti saranno il dono che mia madre consegnerà agli ospiti che interverranno alla sua festa, è stata lei a scegliere la fantasia e la decorazione per queste marmellate. Lei ha acquistato della stoffa a quadretti, di tonalità neutra, in due versioni simili ma diverse, quadro grande, quadro piccolo.

Comprando la stoffa al metro, ha calcolato di dover ricavare almeno 38 quadrati di dimensioni 20×20 cm.

Ha poi acquistato cordoncini rosa pesca e due tipi diversi di fiorellini da bomboniere presso un negozio di cinesi. Ogni rocchetto di cordoncino è costato 1€, così come i singoli mazzetti di fiorellini.

Materiali per decorare i barattoli

Ecco quindi cosa serve per confezionare e decorare i barattolini:

  • Stoffa (a)
  • Nastrini (b)
  • Fiorellini decorativi (c)

A questo punto non rimane che tagliare i quadrati di stoffa della dimensione che preferite. Noi abbiamo optato per un 20×20 cm. Se quando acquistate la stoffa vi fare dare già un taglio da 40cm non resterà che tagliare fasce da 20×40 cm (9) e poi queste a metà (10).

Per un effetto più rustico, abbiamo poi sfilacciato i bordi (11) semplicemente tirando i fili ai bordi. Potete decidere voi di quanto sfilacciare i bordi, a seconda dei vostri gusti personali.

Tagliare la stoffa in quadrati

Una volta pronti tutti i quadrati di stoffa, possiamo procedere ad assemblare i vasetti singolarmente.

Per comodità abbiamo scelto di utilizzare dei semplicissimi elastici per tenere ferma la stoffa attorno ai vasetti (14) in modo da avere una stretta più salda per sistemare la stoffa nel modo più carino (15). Abbiamo poi fatto passare i due fiorellini (uno per tipo) proprio sotto l’elastico stesso (16), in questo modo evitano di scappare.

Coprire i barattoli con la stoffa

Ora prendete il nastrino e fatelo semplicemente passare attorno al vasetto, a coprire completamente l’elastico (17-20).

Noi abbiamo scelto di lasciare un po’ di nastrino lungo perché stamperemo dei cartoncini di ringraziamento che legheremo ai barattolini, ma voi potete anche completare con un semplice fiocco.

Stoffa e fiori

Per un tocco di classe, arrotolate i fili di ferro dei gambi dei fiorellini ad una matita (21) e quando la tirerete via avrete un gradevolissimo ricciolo (22).

Dettagli

E voilà, il gioco è fatto.

La nostra piramide di marmellata è pronta per essere donata agli ospiti della festa di compleanno della mamma.

Piramide di marmellata

Personalmente la fantasia a quadri mi piace molto, come mi piace l’idea di utilizzare due quadrati diversi della stessa tonalità.

Risultato finale

E voi, come decorerete le vostre?

Nozzefurbe.com


Check Also

Confezione DIY per una bomboniera green

  Care amiche di Nozzefurbe, oggi vi presento un’idea per una bomboniera green testata in …

2 comments

  1. Ciao,
    dove posso comprare i vasetti piccoli da marmellata ad un prezzo economico?

    Grazie mille

    Lucia

  2. Ciao! Bella idea le marmellate come bomboniere! Se posso dare un consiglio, evitate il fruttapec: è un prodotto industriale e non serve a granché, visto che lo zucchero e la frutta non hanno bisogno di niente per addensarsi, è un processo naturale. Io ho un frutteto, faccio tanti tipi di marmellate e non ho mai usato il fruttapec…

    @Lucia: dai un’occhiata qui, i prezzi sembrano buoni http://vasiebottigliedivetro.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.