Home » Nozze eco » Location e Cibo eco » Menù vegetariano per abbattere i consumi

Menù vegetariano per abbattere i consumi

Menù vegetariano per abbattere i consumiLa produzione di carne è associata alla deforestazione e ai cambiamenti climatici, causati dal consumo di petrolio per il trasporto della carne dal produttore al consumatore, oltre ad una sensibile riduzione delle risorse di acqua potabile. Per la produzione di mezzo chilo di carne è necessario impiegare 200 volte la quantità di acqua necessaria per coltivare mezzo chilo di patate.

Ecco perchè anche nella scelta del menù del pranzo di nozze è possibile utilizzare qualche accorgimento per risparmiare un po’, sia in termini economici che in termini ecologici.

Una scelta significativa, da questo punto di vista, è quella di optare per un menù vegetariano.

Per produrre un chilogrammo di carne sono necessari tra i 2000 e i 3000 litri di acqua potabile (sappiamo tutti quanto l’acqua stia diventando un bene sempre più prezioso) utilizzati per l’allevamento diretto degli animali, ma soprattutto per coltivare le ingenti masse di cereali ad essi destinate.

 

Inoltre per produrre due etti di carne viene utilizzato un chilogrammo di cereali che potrebbe sfamare ben 10 persone.

Ecco perché, in termini di risparmio delle risorse ambientali, il vantaggio di optare per un menù vegetariano è indubbiamente una scelta validissima.

Un menù vegetariano non è necessariamente sinonimo di tofu e macrobiotiche, che magari potrebbero far storcere il naso ai parenti più all’antica.

Un menù vegetariano può essere composto da mozzarella di bufala e formaggi regionali ultra saporiti, una forma di parmigiano e paste fatte in casa, magari anche un timballo coi funghi e gli spinaci. Oppure fettuccine con tartufo e porcini. Fatevi consigliare dallo chef del ristorante che avete scelto, per compilare un menù succulento, ma privo di carne.

E se un intero menù vegetariano non è porprio fattibile, per la vostra famiglia, tenete presente che la scelta di servire anche un solo piatto vegetariano al vostro banchetto nuziale, può ridurre di un chilo le emissioni di gas serra, o permettervi di risparmiare un litro di acqua o di carburante.

buffet vegetariano

Oltre a scegliere un menù vegetariano, è possibile chiedere al ristoratore di utilizzare ingredienti a km0, sia per valorizzare le produzioni locali, sia per abbattere le emissioni di CO2 dovute al trasporto delle merci attraverso il paese. Inoltre, i prodotti locali permettono anche un significativo abbattimento dei costi, che non vengono ricaricati per ammortizzare i costi del trasporto.

Un ultimo, ma prezioso consiglio. Spesso i non-vegetariani vedono nella scelta dei vegetariani una condanna morale alla loro condotta. Evitate di mettervi a polemizzare su questa scelta di Vita, ognuno è libero di fare come vuole. Pensate solo che con il vostro Matrimonio potrete dimostrare che una vita vegetariana è non solo fattibile, ma anche ricca di sapori.

menù vegetariano per abbattere i consumi

Foto di: Serena Grace

 

 

Nozzefurbe.com


Check Also

ZenZero: la cooperativa equoattiva

Con orgoglio e piacere vi presentiamo la Cooperativa Zenzero di Firenze. La cooperativa ZENZERO nasce …

2 comments

  1. Mi sposo il prossimo anno, ed ho provato in tutti i modi ad eliminare la carne dal menù… ma non ci sono riuscita, si è opposto anche il nostro ristoratore! Così abbiamo optato per due primi senza carne e un secondo con carne biologica. Mi sembra un buon compromesso!

  2. Ciao Roshani, siete stati molto bravi a trovare un giusto compromesso. A volte non è semplice essere green, bisogna combattere contro una mentalità un po’ dura a morire, ma nulla è impossibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.