Fedi nuziali

Come scegliere le fedi nuziali (con qualche dritta low cost)

La scelta delle fedi nuziali è con tutta probabilità la più importante da compiere per il giorno del matrimonio, perlomeno sotto un certo aspetto. Se infatti tutti gli altri preparativi (dal ricevimento alle bomboniere, dall’abito al bouquet) si “esauriranno” nel corso della festa, le fedi nuziali vi accompagneranno per tutta la vita e faranno bella mostra di sé ogni giorno sulla vostra mano. Ecco allora qualche consiglio su come scegliere le fedi nuziali perfette (con qualche dritta low cost).

Come scegliere le fedi nuziali: consigli

La fede nuziale, simbolo dell’unione perfetta,  sarà in bella vista per tutta la vita sul vostro anulare sinistro, dito in cui passa la vena amoris (quella che va dritta al cuore). Di solito la scelta è fatta di comune accordo da entrambi gli sposi (anche se nel 90% dei casi è la sposa a decidere e lo sposo si limita ad assecondare la sua volontà). Il più delle volte sono i testimoni a regalarle ma spesso intervengono i genitori o capita che siano gli sposi stessi ad acquistarle o ad integrare il budget (se non sufficiente rispetto alla scelta fatta). Ecco i dettagli a cui prestare attenzione per essere sicuri di non sbagliare nell’acquisto delle proprie fedi nuziali.

  1. Il materiale: il consiglio “aureo” è quello di scegliere sempre le fedi in oro (aldilà del colore preferito che oltre al giallo classico potrebbe essere il bianco o quello rosa). Le fedi nuziali sono disponibili anche in platino o addirittura oggi se ne trovano in porcellana o legno. Ma considerando che la fede dovrà durare tutta la vita ad oggi l’oro 18 carati è l’unico materiale che garantisce davvero una durata inalterata nel tempo.
  2. Lo stile: è la scelta forse più impegnativa perché attualmente in commercio esistono modelli di fedi nuziali davvero originali e bellissimi. L’unico rischio da non correre è quello di farsi prendere troppo dall’estro e dalla voglia di stupire e di stancarsi dopo poco tempo di una fede “fuori moda”.  Le fedi classiche sono ancora le più vendute. Si può optare però per altri modelli come la francesina o la mantovana che per quanto siano più moderne sono ormai diffuse e portabilissime.
  3. Personalizzazioni: partendo dal presupposto che le fedi devono essere gemelle (quindi identiche), in base al budget a disposizione si può prevedere di personalizzare il gioiello con una pietra preziosa ( o un diamantino), ovviamente solo per quanto concerne la fede della donna. All’interno è usuale incidere il nome della persona amata e la data del matrimonio ma sono sempre più frequenti le incisioni di parole significative per i due innamorati o intere frasi, anche in latino.

Ovviamente consigliamo di provvedere all’acquisto delle fedi nuziali con un po’ di anticipo rispetto al giorno fissato per le nozze. Un paio di mesi prima se l’idea è quella di optare per delle fedi di tipo classico ma anche più di tre mesi se si è più inclini ad una scelta originale e ricercata. E soprattutto ricordate che è meglio provare la misura delle fedi con il caldo. Con le temperature rigide dell’inverno, il dito si riduce anche di una o due misure.

Dritte low cost per scegliere le fedi nuziali

Cosa tenere in considerazione per risparmiare il più possibile nell’acquisto delle fedi nuziali?

  1. Scegliere la fede classica: già i modelli francesina o mantovana costano un po’ di più. Ovviamente da evitare pietre preziose e diamanti da incastonare.
  2. Alleggerire la fede: ma non scegliere altri materiali che non siano l’oro (è quello che dura più a lungo ed è praticamente a manutenzione zero). La più leggera fede nuziale di oro 18 carati è di 2-3 grammi per la donna e 5 per l’uomo.
  3. Nessun brand famoso: se l’obiettivo è risparmiare (o comunque non spendere cifre da urlo) il consiglio è quello di scegliere fedi che non abbiano una firma importante. Ce ne sono un’infinità “anonime” ma davvero bellissime (ovviamente sempre in oro 18 carati).
  4. Riciclare: è una moda in voga da qualche anno, nata con i cash and carry dell’oro usato. Un’idea non solo utile per risparmiare ma molto intelligente. Si fonde l’oro vecchio (bracciali, collane, ciondoli ultra-datati e che sapete in tutta sincerità che non ri-metterete mai) e si realizzano delle splendide fedi nuziali. Ben oltre il semplice riciclo.
  5. Scegliere la miglior offerta: scontato? A volte per non perdere tempo si sceglie tra un paio di preventivi, non di più. Il consiglio è di chiedere in giro, anche ad un orafo che potrebbe realizzarvi gioielli davvero personalizzati ma sulla base del budget da voi indicato o se avete dimestichezza con il web di affidarvi ad un negozio online (si risparmia tanto).
  6. Dulcis in fundo: ovviamente realizzate voi stesse il cuscino porta fedi! È semplicissimo, acquistate un po’ della stoffa che preferite, imbottite e decorate con merletti, perline o quanto più vi aggrada. E non dimenticate i nastrini per legare gli anelli!

 

Per concludere: le tradizionaliste ( e le scaramantiche) non lo ameranno ma l’informazione è d’obbligo ed oggi va di moda. Il tatoo! Esatto, la fede diventa un tatuaggio e segno indelebile sulla pelle, nel senso letterale del termine. Magari da sperimentare per il primo anniversario di nozze, però.

 

Candy Bar

We Love a Donut Wedding!

Ciao a tutte, dopo una pausa è con molto piacere che vi scriviamo ancora. Questa volta dopo essere state a Praga e Monaco, ne approfittiamo per usarle come ispirazioni e parliamo di Prezetsel e Ciambelle.

Le ciambelle sono il piacere proibito di tante persone! A noi piacciono da morire e aggiungendo anche i pretzels faremo sicuramente un candy bar innovativo e colorato.

La verità è, che volendo, possiamo anche fare una bellissima wedding cake fatta solo di ciambelle o di pretzels o di tutte e due insieme! non vi preoccupate se non siete così avventurose, ci sono altri mille modi per poter usare tantissime ciambelle durante il vostro matrimonio!

 donut-1

Se volete un candy bar colorato, le ciambelle e pretzels possono avere glasse colorate e zuccherini arcobaleno, se invece preferite un colore solo, la stessa ciambella o pretzel si può rivestire di bianco diventando elemento eleganti e raffinati!

donut-2

Se invece vogliamo esagerare con i colori, i vostri ospiti ameranno capire dove sono seduti attraverso questi divertenti segnaposti!

FOTO 5

Per finire con uno spunto divertente, possiamo anche avere una bellissima ciambella, cipolla fra i nostri capelli!

FOTO 3

Per questo mese vi salutiamo, a presto!

Lisa

luna-miele-low-cost

Viaggi di nozze consigliati: idee low cost per tutti i gusti

Anche se San Valentino è già passato, perché non discutere comunque di itinerari e dettagli di viaggio durante una cena tète a tète a lume di candela?
Un argomento che fa sognare ad occhi aperti i due futuri sposi e che si carica di aspettative ed emozioni, non solo come degno proseguimento della festa nuziale ma anche come preludio a giorni di vacanza indimenticabili.

Come conciliare il desiderio di organizzare il più bello tra i viaggi di nozze mai visti, i gusti e le preferenze personali con un budget da esseri umani? Ecco alcuni consigli da cogliere al volo.

Viaggi di nozze: ecco i consigli per scegliere quello giusto

Di sicuro la voce “viaggio di nozze” nella lista dei desideri è quella sulla quale si sofferma di più l’attenzione sia per stabilire il budget a disposizione sia perché è una decisione che coinvolge entrambi gli sposi (mentre di solito l’ultima parola su tutto il resto dei preparativi viene sempre concessa per galanteria alla sposa). Qui di seguito proponiamo alcune idee per dei viaggi di nozze indimenticabili ma senza dimenticare né l’originalità e l’esclusività che faranno in modo diventi un ricordo indelebile né un occhio di riguardo all’aspetto economico.

luna-miele

Viaggi di nozze fai da te: se il desiderio di una vita è quello di andare a fare un giro in Europa o negli Stati Uniti organizzatevi per tempo. Per questo genere di mete potete fare tutto da soli senza necessariamente affidarvi ad un’agenzia. Il viaggio di nozze è una delle prime cose  da prenotare non appena decisa la data di matrimonio. Il motto è prima si fa e meglio è. Questo per due semplici ragioni: una è quella di non rimandare all’infinito (con il rischio altissimo di posticiparlo per mesi o  addirittura anni nel caso poi sopraggiunga una gravidanza!) e l’altra è quella di non rimandare la decisione all’ultimo minuto, magari costretti ad accontentarsi in base a ciò che è rimasto disponibile o a dover pagare sovraprezzi perché l’ultima camera libera è una suite. In ogni caso oggi si trovano  esperti del settore e professionisti specializzati in nozze che riescono ad esaudire ogni tipo di desiderio, anche con budget più limitati rispetto a quelli a cui siamo abituati.

E soprattutto questa rappresenta una scelta vincente e saggia nel caso in cui si progettino viaggi di nozze esotici o in Paesi a noi lontani non solo dal punto di vista geografico ma anche culturale e linguistico (come ad esempio Giappone e  Cina).

Viaggi di nozze lastminute: questo è il genere di viaggio ideale per chi non ha molti giorni a disposizione e decide meta e spesa in base ai regali raccolti durante il ricevimento nuziale. Ecco che allora il raggio d’azione si restringe (di certo non vale la pena affrontare oltre dieci ore di volo per una permanenza di una sola settimana) ma le opzioni sono comunque numerose e validissime.

Sul web sono molti i siti da consultare per trovare offerte speciali e proposte dell’ultimo minuto a prezzi davvero promozionali. Ovviamente è un’opzione perfetta per chi non tiene ai viaggi di nozze canonici né agli omaggi riservati agli sposini in luna di miele ma rappresenta un’ottima soluzione per chi ha lo spirito di avventura giusto e la possibilità di poter scegliere le date di partenza e ritorno senza troppe costrizioni (privilegiando magari laddove è possibile la bassa stagione).

viaggio-nozze-sardegna

Viaggi di nozze in crociera: una volta o mai più! Ecco uno dei sogni più accarezzati dai futuri sposi e che molto spesso viene rimandato ad oltranza (per vari motivi) e riservato proprio ad un momento così importante e magico quale quello del matrimonio.

Senza dubbio è un’idea meravigliosa, romantica e dal fascino senza tempo ma tra le varie opzioni a disposizione può risultare quella più costosa. È pur vero che prenotando in anticipo è possibile approfittare di sconti e offerte promozionali per le crociere, ma il budget destinato alla crociera lievita a vista d’occhio considerando gli extra da pagare a bordo, quelli per le escursioni, la spesa per il rinnovo del guardaroba, il viaggio per raggiungere il porto di partenza e via di seguito. Il consiglio da seguire per poter programmare una crociera da sogno senza spendere cifre da urlo è innanzitutto quello di aprire una lista nozze presso l’agenzia di viaggi di fiducia.

Forse non si raggiungerà la somma richiesta ma il contributo sarà comunque considerevole. Per la sera di gran galà con qualche accorgimento la sposa potrà riutilizzare l’abito da sposa, rinnovandolo e trasformandolo in un abito da sera. E infine sarà bene prestare la massima attenzione alle spese sulla nave (meglio approfittare dei negozi durante le escursioni in città) o ai divertimenti a pagamento (magari meglio evitare il casinò e riservare il cinema alle tranquille serate da trascorrere insieme una volta rientrati a casa).

Un’ultima dritta: se siete flessibili e pronti all’avventura le nuove proposte per i viaggi di nozze vedono protagonisti gli alloggi privati (che sia magari la casa di un parente in Costa Smeralda o lo scambio con un abitante straniero d’oltreoceano). E per i più solidali c’è chi propone un’esperienza di volontariato in Paesi bisognosi ma bellissimi: una luna di miele che unisce ancor di più del profondo.

wedding planner

Come scegliere il perfetto wedding planner

Il giorno del fatidico “sì” si avvicina e  l’emozione sale, ma non avete ancora le idee chiare su come organizzare al meglio il giorno più bello della vostra vita?
La cosa migliore da fare per evitare gli errori più comuni e per fare in modo che il proprio  matrimonio sia davvero da ricordare, è quella di affidarsi ad un professionista vero e proprio, ovvero, il wedding planner.
Questa figura professionale, nata negli Stati Uniti principalmente per occuparsi delle grande cerimonie delle star di Hollywood o dei protagonisti del jet-set, è sbarcata da qualche anno anche nel nostro paese, riscuotendo un successo sempre crescente.

Ma che cosa fa un Wedding Planner?

Da definizione, il ruolo del wedding planner, ovvero del consulente di nozze, è quello di una sorta di “mediatore” tra ciò che gli sposi desiderano e ciò che, nei fatti, verrà realizzato.
Il wedding planner si occupa di tutti gli aspetti della cerimonia nuziale, a partire dall’abito della sposa, fino ad arrivare alla scelta degli allestimenti floreali, passando per la location e la scelta del fotografo.
La maggior parte degli wedding planner professionisti hanno seguito corsi di formazione specifici come organizzatori di eventi, per poi specializzarsi nel ramo “matrimoni”.
Il perfetto wedding planner deve essere in grado di mantenere la calma di fronte alle difficoltà e agli imprevisti che possono, inevitabilmente caratterizzare l’organizzazione di una cerimonia nuziale.
È inoltre indispensabile che il wedding planner sia un buon negoziatore; sarà lui (o lei) infatti a rappresentare gli sposi durante l’allestimento del matrimonio, facendosi carico di trovare, tra le alte cose, la location perfetta, il fioraio ideale, il fotografo più creativo e tutte le altre professionalità che contribuiranno a rendere unica la cerimonia.
Naturalmente, il perfetto wedding planner dovrà essere in grado di saper gestire sapientemente anche le finanze a disposizione. Se al suo esordio, infatti, la figura professionale del wedding planner veniva incaricata soprattutto dell’allestimento di cerimonie di personaggi particolarmente facoltosi e che, di conseguenza, non avevano problemi di budget, oggi l’organizzatore di matrimoni è accessibile un po’ per tutte le tasche.
Il wedding planner ideale, infatti, deve essere in grado di ottenere il miglior risultato al prezzo più accessibile. Seguire con professionalità e serietà la propria attività, così come gestire il denaro messo a disposizione da altre persone, richiede una notevole abilità nella gestione delle finanze.
Un organizzatore di matrimoni è una sorta di confidente personale degli sposi, una figura a cui affidare le proprie idee e i propri desideri e a cui, soprattutto, dare piena fiducia per l’organizzazione di una giornata tanto importante. Continue reading

11579769944_3b52f62700_o

Perché scegliere un fotografo professionista per il giorno delle nozze

Nota della redazione: dopo le numerose polemiche scaturite sulla pagina Facebook di NozzeFurbe e varie email ricevuta in merito all’articolo pubblicato alcune settimane fa sul nostro blog: Come Organizzare un Matrimonio Economico: i consigli per spendere meno in abito, banchetto e fotografo, abbiamo deciso di dare spazio ad un fotografo, Federico Pannacci, che ci racconta il suo punto di vista di professionista del settore, sul perché scegliere un fotografo professionista per il giorno delle nozze.

Mi chiamo Federico Pannacci e sono un fotografo professionista specializzato nel reportage di matrimonio, interessato a sgombrare il campo da una diffusa pregiudiziale sui costi il cui peso può essere ottimizzato, anche in questo settore, secondo la nota equazione qualità/prezzo.

Proverò a rispondere alla domanda che spesso mi viene posta sul “perché scegliere un fotografo professionista per il giorno delle nozze,” rivolgendomi, con una lettera aperta, ad una coppia virtuale di promessi sposi.

Cari Promessi,

il vostro matrimonio è un evento del tutto speciale, per il quale vi state preparando da mesi con impegno e dedizione, nell’intento di rendere quel giorno un evento privo di contrattempi, disguidi, imprevisti e stonature. E non basterà che tutto fili liscio poiché ogni momento di quella giornata dovrà esprimere la gioia e la festa che una piccola folla si è riunita per celebrare.

Il fotografo professionista (il vostro fotografo), avrà la responsabilità di saper cogliere, per esperienza, ogni attimo più significativo e di renderlo “raccontabile”, secondo la propria creatività. Lui sa che non dovrà ritrarre i due sposi come due turisti in vacanza nella foto scattata da qualcuno di passaggio; sa che dovrà catturare momenti irripetibili, senza preavviso e senza avere seconde occasioni ed ha preparato anche se stesso per la concentrazione che l’evento richiederà, oltre ad aver scrupolosamente predisposto e verificato l’attrezzatura e gli accessori. Può sembrar scontato, ma saper fare anche una bella foto, o aver scattato foto bellissime non è detto sappia garantirvi un servizio completo composto solamente da belle fotografie.

Continue reading

Bouquet

Il bouquet da sposa: idee low cost e consigli per scegliere quello giusto

Comunemente definito un accessorio, il bouquet da sposa è molto di più: per il significato che la tradizione tramanda, per il valore simbolico che assume per la sposa che lo conserverà a ricordo del giorno più bello della sua vita, per il buon auspicio che rappresenta per l’ invitata single che avrà la fortuna di acchiapparlo al volo. Ma come scegliere il bouquet più adatto a sé? E quali sono i consigli per risparmiare?

 

Ecco i suggerimenti e le idee low cost da tenere in considerazione per un bouquet da sposa perfetto.

Come scegliere il bouquet da sposa ideale

La tradizione vuole che il bouquet sia l’ultimo omaggio che il fidanzato fa alla sua futura sposa. Si tratta di un accessorio importante, irrinunciabile e molto amato da ogni donna. Per questo la scelta del bouquet da sposa è così delicata e va fatta con attenzione. Perché non si tratta semplicemente della scelta dei fiori da utilizzare ma di uno stile vero e proprio, dell’abbinamento dei colori e del design in generale che dovrà emergere da ogni dettaglio.

Come scegliere dunque il bouquet da sposa più adatto alla propria personalità? Lo stile scelto per il proprio matrimonio e l’evento in genere farà da guida anche nella scelta del bouquet da sposa ma il primo elemento da tenere in considerazione è certamente l’abito nuziale! Per scegliere la nuance di colore ma anche per definire il tipo di bouquet: per un abito da sposa semplice e lineare sarà perfetto un bouquet più elaborato e magari a cascata (ideale se l’abito ha lo strascico) mentre per un abito più lavorato e ricco di ricami il bouquet da sposa ideale sarà piccolo e compatto, magari monocolore.

Molto trendy e attuali i modelli di bouquet a scettro che si adattano in genere ad ogni tipologia di abito e di sposa. Un dettaglio in più a cui prestare attenzione per la scelta del bouquet è anche l’età della sposa: se non si è più giovanissime, meglio evitare il total white, se invece si fa parte delle spose più sbarazzine si può optare per il piccolo bouquet da polso.

 

I protagonisti indiscussi del bouquet sono da sempre i fiori. In particolare le rose o i boccioli di roselline che nella nuance rosa pastello si adattano perfettamente ad una sposa e uno stile di matrimonio romantico. La sposa sofisticata si orienterà invece verso un bouquet da sposa composto da tulipani bianchi (da evitare però in estate perché sono molto delicati) o con l’aggiunta di particolari ricercati ed eleganti come le perle. Per un matrimonio rustico sarà perfetto un bouquet realizzato con i girasoli.

Per molte spose la scelta del fiore non è solo estetica ma deve trasmettere un messaggio più profondo, legato al significato dei fiori. Ecco allora che i famosi fiori d’arancio rappresentano la felicità e la prosperità per eccellenza. Anche il mirto è simbolo del matrimonio e dell’amore. L’edera rappresenta la fedeltà. Per quanto concerne i fiori le calle e le orchidee evocano la femminilità, l’azalea denota sincerità e la gardenia comunica gioia e sincerità. La rosa incarna la bellezza e l’amore per antonomasia e per ogni tonalità di colore (rossa, arancione, bianca) si aggiunge una sfumatura in più (la passione, il fascino, la purezza).

Bouquet-low-cost

Idee low cost per il bouquet da sposa

È innegabile, la maggior parte delle spose predilige i fiori per il bouquet. Però che sia una scelta consapevole d’ispirazione “ecologica” o fatta per ammortizzare la spesa, il consiglio è quello di prediligere possibilmente i fiori di stagione (anche per gli addobbi in genere), magari facendo un giro tra i grossisti della città. Se si ha la fortuna di avere un fiorista in famiglia o nel giro delle amicizie, ci si potrà far aiutare nella composizione o chiedergli senza imbarazzo di attenersi ad un determinato budget.

L’altra idea molto attuale e di tendenza è quella del bouquet da sposa monofiore: sicuramente d’impatto ed elegante ma che risponde ad una reale esigenza di risparmio, risultando senza dubbio una scelta intelligente e raffinata. Il bouquet monofiore può essere arricchito con un nastro ma anche con altri particolari come le perline o le piume.

Infine le idee più low cost da segnalare risultano di sicuro “alternative” (e anche fai-da-te) ma in ogni caso adorabili! Il bouquet da sposa può essere realizzato interamente all’uncinetto o con i ferri da lana: si possono confezionare tanti fiori di diverse dimensioni ed impreziosirli con perline o bottoni-gioiello. Risulterà sorprendente, di grande effetto e ideale per le spose che decidono di convolare a nozze in inverno. L’altro materiale da prediligere per la realizzazione di un bouquet da sposa alternativo e low cost è la carta (preferibilmente riciclata).

Si possono utilizzare i classici fiori ma anche proposte originali come tante allegre farfalle colorate. E cosa dire delle spille? L’effetto dal vivo lascia davvero a bocca aperta: si possono recuperare dalla mamma, dalla nonna o dalle zie, spille lucenti e impreziosite da strass, rifinite con un nastro lucido. Optando per questo tipo di bouquet da sposa l’unica accortezza sarà quella di prevedere un piccolo omaggio floreale per le invitate single, nel caso in cui non si voglia rinunciare al classico lancio benaugurale del bouquet.

 

Bomboniere-solidali

Le bomboniere solidali per il vostro matrimonio

Uno dei simboli del matrimonio è senza dubbio la bomboniera.

Elegante e beneaugurante oggetto utilizzato come regalo di partecipazione alle nozze destinato ad invitati e familiari, le bomboniere hanno cambiato molto il loro aspetto nel corso degli anni, adattandosi alle mode e alle tendenze che nei decenni si sono susseguite. In tempi di crisi, tra i vari fattori da tenere d’occhio quando ci si accinge ad acquistare le bomboniere per il proprio matrimonio, c’è, sicuramente anche il prezzo. Ma come è possibile conciliare la voglia di acquistare bomboniere eleganti e originali con la necessità di risparmiare soldi preziosi?

Una soluzione, a dire il vero, c’è. E non farà bene solo al vostro portafoglio, ma anche e soprattutto al vostro cuore.

Da alcuni anni, è possibile infatti optare per le cosiddette “bomboniere solidali“, ovvero bomboniere realizzate e messe a disposizione di chiunque ne faccia richiesta da associazioni umanitarie e senza fini di lucro, in modo da finanziare le loro attività a favore delle persone svantaggiate. Sono molte le onlus che propongono questo tipo di acquisto, tra cui le organizzazioni mondiali che si occupano di assistenza medica in paesi devastati dalla guerra, come Emergency e Medici senza frontiere.

Emergency, fondata dal medico Gino Strada e operante in zone di guerra, propone bomboniere solidali per ogni tipo di evento, sia che si tratti di battesimi, comunioni, lauree o matrimoni.
I prezzi variano tra i 10 e i 40 euro al pezzo e sono disponibili vari modelli, tra cui l’originale tris di calamite “Matrimonio” realizzato in terra cotta bianca raffiguranti un omino, una donnina e un piccola casa con al centro un cuore rosso e il set da 12 pezzi che comprende una candela rossa a forma di cuore racchiusa in una scatolina dai toni avana. Ogni pezzo proposto da Emergency è realizzato rigorosamente a mano e i proventi ricavati dal loro acquisto andranno a finanziare le strumentazioni mediche e le missioni umanitarie che l’organizzazione porta avanti da tanti anni in ogni parte del mondo. Per visionare le bomboniere solidali messe a disposizione da Emergency, potete visitare il sito “Lieti Eventi Emergency” all’indirizzo http://lietieventi.emergency.it/ .

Bomboniere-solidali

Anche Save the Children, la più grande organizzazione internazionale che si occupa del sostegno di quei bambini che vivono nei Paesi più poveri del mondo, propone una serie di bomboniere solidali per i più svariati eventi. Sul sito di Save the Children, nella sezione dedicata alle bomboniere solidali, sono presenti i modelli tra i quali è possibile scegliere quello più gradito, ovvero la scatolina porta-confetti, il sacchetto porta-confetti, la pergamena (sia cartacea che digitale), le bomboniere “salva-vita” e le scatoline Plumpy’nut. Per acquistare le bomboniere solidali proposte da Save the Children, è necessario fare una donazione che varia a seconda della bomboniera prescelta (5,50 Euro per i sacchettini, 4.50 Euro per le scatoline e 4.40 Euro per le pergamene); inoltre, è importante ricordare che l’ordine minimo è di 20 bomboniere.

Save the Children, offre anche la possibilità ai novelli sposi di fare un regalo speciale ai propri testimoni di nozze regalando loro una particolarissima bomboniera solidale, una card-usb, il cui acquisto permetterà ad una famiglia svantaggiata di avere una scorta di cibo per due mesi. Per ordinare le bomboniere solidali di Save The Children, è necessario scegliere il modello preferito, la quantità, il tipo di personalizzazione e indicare l’indirizzo di spedizione al quale saranno recapitate le bomboniere. Per avere maggiori informazioni, potete recarvi sul sito all’indirizzo http://bomboniere.savethechildren.it.

Sullo stesso stile di Save the Children ed Emergency, anche l’altra organizzazione mondiale che si occupa di fornire soccorso sanitario alle popolazioni colpite da guerre e catastrofi naturali, ovvero Medici senza Frontiere, propone ai futuri sposi la possibilità di acquistare bomboniere solidali per finanziare i loro progetti umanitari. Il sito http://www.festasenzafrontiere.it propone 2 tipi di bomboniera solidale realizzata a mano, una scatolina porta-confetti e un sacchettino porta-confetti, oltre alla possibilità di realizzare i propri biglietti di invito personalizzati.

Le scatoline sono disponibili in vari formati e colorazioni, e al loro interno sarà possibile inserire i tradizionali confetti o, in alternativa, un piccolo presente per gli ospiti. L’ordine minimo per queste e le altre bomboniere è di 10 pezzi, mentre il prezzo di ogni singolo pezzo varia a seconda del tipo di bomboniera prescelta. Anche l’associazione senza scopo di lucro UCI (Uniti per crescere insieme) che si occupa da anni di portare assistenza medica negli ospedali di tutta Italia e del Mondo grazie all’impiego di clowns che si occupano di allietare la degenza dei più piccoli, mette a disposizione degli utenti in procinto di convolare a nozze una serie di originalissime e divertenti bomboniere.

Si va dalla più tradizionale bomboniera “Naso rosso” (il simbolo stesso dei clown e della clownterapia), che è possibile personalizzare con una scatolina porta-confetti e con una pergamena personalizzata, alle più preziose ed eleganti bomboniere solidali con cristalli come quarzo rosa o agata. I prezzi delle bomboniere solidali proposte da UCI variano dai 5 agli 11.50 Euro, in base anche alla quantità richiesta. Scegliendo le bomboniere solidali per il vostro matrimonio, farete un regalo originale ai vostri invitati e contribuirete anche ad aiutare tutte quelle associazioni di volontari e professionisti che ogni giorno.

centrotavola matrimonio

Centrotavola per matrimonio: idee originali ed economiche

Se è vero che la parola d’ordine in questo periodo è spendere poco è altrettanto indiscutibile che ogni sposa desidera che tutto sia bellissimo, perfetto e strabiliante per il giorno del proprio matrimonio. Ecco allora delle idee per realizzare centrotavola originali per stupire gli invitati ma anche economici perché realizzati con il fai da te e materiali di riciclo.

Come scegliere il centrotavola per matrimonio adatto a sé

Come orientarsi nella scelta del centrotavola per matrimonio perfetto per le proprie esigenze? Sicuramente bisogna tenere in considerazione il colore che farà da filo conduttore all’evento. In base poi alla propria scelta si potranno ricercare tutte le varie nuance per abbellire e impreziosire i centrotavola con nastri, tulle, candele o ciottoli di vetro colorato.
Secondo elemento di valutazione: lo stile. Il matrimonio sarà country o shabby chic? Vintage o minimal black and white? Etnico e spirituale o divertentissimo (magari ispirato ai cartoons) e colorato? A seconda del tema scelto dagli sposi si potranno individuare anche i materiali più adatti a ricreare l’atmosfera giusta e l’effetto desiderato: perle e strass, agrumi ed elementi in sughero, latta e rame o palloncini.

E infine, la stagione! In autunno si potrà optare per foglie, pigne e castagne per creare le proprie decorazioni (spruzzate con vernice spray anche glitter); in inverno, soprattutto se nel mese di dicembre, si potranno utilizzare palline dorate/argentate e ispirarsi agli addobbi natalizi di sicuro effetto. In primavera via libera alla frutta, che regalerà un invidiabile effetto cromatico. In estate si può scegliere tra spighe e girasoli (sintetici) se si farà festa in agriturismo o si opterà per sabbia e conchiglie se la location è al mare.

Tra le varie proposte di Nozzefurbe abbiamo già parlato nel passato di bellissime idee creative per centrotavola non floreali e su idee facili e veloci per centrotavola fai-da-te.

Continue reading

Matrimonio-Sara-e-Franci

Il racconto del nostro matrimonio organizzato anche grazie ai consigli di Nozzefurbe.it

Abbiamo ricevuto questo racconto di matrimonio di una simpatica coppia toscana che si è sposata lo scorso 30 agosto a Montevarchi (Arezzo). Ci è piaciuta molto perché è anche una bella testimonianza di come la filosofia di NozzeFurbe sia traducibile in realtà, con ottimi risultati.

Io e Francesco ci siamo sposati il 30 agosto 2014 dopo 13 anni insieme.
Da subito abbiamo immaginato il nostro matrimonio simile a noi, semplice e sobrio ma divertente, all’insegna delle nostre due passioni: la campagna per la sposa, i fumetti per lo sposo. Il nostro obiettivo è stato evitare lo spreco e rispettare la natura, contribuendo in prima persona alla costruzione del nostro gran giorno; questo anche grazie al contributo personale di amici e parenti, che ci hanno regalato il loro tempo e le loro abilità.

Francesco, appassionato di fumetti, ha disegnato le partecipazioni, che sono state inviate via e-mail agli amici per risparmiare carta. Francesco ha creato anche la grafica dei cartelli e del guestbook: una copertina di Superman rivisitata con i nostri volti, con un librettino in cui i nostri ospiti hanno potuto lasciare il loro pensiero dentro a un balloon.

Abbiamo scelto abiti non nuziali, che potremo riutilizzare per altre future occasioni; quello della sposa è stato regalato dalla zia.
La cerimonia civile è stata celebrata all’interno della biblioteca comunale di Montevarchi (AR) e officiata dall’Assessore alla Cultura, amico degli sposi. Una delle più care amiche della sposa ha regalato la musica del suo flauto, accompagnata dal pianoforte. Nessuna decorazione floreale, a parte due piantine di peperoncini sul tavolo delle firme.

Le fedi erano in oro bianco riciclato dalle fedine di fidanzamento dei genitori della sposa, donate agli sposi, e sono state portate su un cuscino realizzato all’uncinetto dalla nonna dello sposo.
All’uscita, il lancio del riso è stato sostituito dal grano, locale e biologico, in modo che gli uccellini pensassero alla successiva pulizia..Gli ospiti hanno preso direttamente una manciata da un cesto in vimini, senza l’uso di coni di carta.

sposi

Dopo la cerimonia, gli sposi sono stati portati al luogo della festa (a soli 4 km di distanza) nella vecchia Cinquecento del nonno dello sposo, rimessa a nuovo dal cugino,, che insieme alla moglie è stato anche il fotografo ufficiale della giornata.

La cena e la festa sono state il vero elemento “green”: il giardino della casa dei genitori della sposa, nel paesino di Rendola, a ridosso delle colline del Chianti, è stata la location per le tavolate all’aperto, in mezzo ad alberi, fiori e balle di paglia. La cena a buffet è stata preparata da un gruppo di amici di un paese vicino, utilizzando le verdure biologiche coltivate dagli sposi e dalle famiglie. Anche il vino biologico è un prodotto di un’azienda familiare di Rendola.

Una cara amica di famiglia ha fatto in casa la torta nuziale: uno spettacolare fiore di pan di spagna farcito di crema pasticcera, preparata con le uova delle galline allevate dalla famiglia della sposa. La torta, che nulla aveva da invidiare a quelle scenografiche che si vedono di solito ai matrimoni, è stata abbellita dal cake topper di legno, dipinto a mano da due sorelle amiche degli sposi.

Niente attese interminabili al tavolo, ognuno poteva alzarsi quando voleva e mangiare cosa gli pareva, mentre un gruppo combat folk eseguiva canzoni popolari, particolarmente apprezzate dagli ospiti.
Non avevamo un tableau, ma piuttosto una mappa, disegnata dallo sposo su una grossa tavola di legno, che indicava agli invitati verso quale tavolo dirigersi per cercare il proprio nome, dipinto a mano dalla sposa sui segnaposto di legno. Il menu non è stato stampato, ma è stato scritto su una lavagna in giardino.

Per gli addobbi, gli sposi sono andati durante l’estate a mietere il grano sulle crete senesi per i loro centrotavola, realizzati da un’amica di famiglia con fiori “poveri” e disponibili sul posto (lunaria, fiori selvatici). La sposa non ha voluto fiori recisi nemmeno per il suo bouquet, che è stato creato all’uncinetto dalla bravissima nonna dello sposo, la quale ha prodotto anche gli accessori per l’acconciatura e tutte le boutonniere per gli uomini di famiglia.

Per coronare il fai da te, le bomboniere erano marmellate autoprodotte dalla sposa con i prodotti del suo orto, a scelta tra zucca gialla, pomodori verdi e susine. Le etichette, sono state disegnate dallo sposo, ovviamente!

Tutti i dettagli e le foto sono stati raccontati in un simpatico sito web, utile soprattutto per gli amici che sono venuti da lontano.

Siamo riusciti a costruire una meravigliosa giornata non superando un budget di €5000.
Una festa dal sapore di una volta, non convenzionale rispetto ai tempi di oggi, che ha rispecchiato in pieno gli sposi e dove gli ospiti si sono sentiti come a casa loro.

NOZZE AD OGNI COSTO e DI’GAY PROJECT quando il mondo LGBT abbraccia il wedding

Integrazione e sensibilizzazione: con questi due mantra Nozze ad Ogni Costo, la contro-fiera dei matrimoni organizzata da EcoCongress che si terrà a Roma il 7 e l’8 febbraio 2015, ha stretto un accordo di collaborazione con Di’Gay Project, una delle più importanti associazioni italiane per l’informazione, la sensibilizzazione e la formazione sui temi cari alla comunità LGBT.

L’obiettivo di Nozze ad Ogni Costo, che ha fortemente voluto questa partnership per la sua seconda edizione, è quello di contribuire alla discussione sui temi dell’integrazione e del riconoscimento dei diversi orientamenti sessuali nella società, attraverso la comunicazione attiva in un contesto apparentemente lontano da queste tematiche come quello dei matrimoni.

Con questa partnership, Nozze ad Ogni Costo cerca anche di far conoscere ai professionisti delle nozze alcuni tipi di servizi ed un pubblico potenzialmente interessante, e spesso non considerato, per le loro attività professionali.

Per fare questo, Nozze ad Ogni Costo ha deciso di collaborare con Di’Gay Project, organizzazione già attiva ed impegnata nella promozione di pari diritti per le coppie same sex, ideatrice dell’Atto d’amore: una scrittura privata, predisposta dall’equipe legale dell’associazione, messa a disposizione di tutti coloro che intendono regolare il proprio rapporto di convivenza. Proprio in relazione a questo, all’interno della fiera saranno presenti gli avvocati di Di’Gay Project, che offriranno la loro consulenza alle coppie che vorranno ufficializzare la loro unione attraverso questa formula.

Su www.nozzeadognicosto.com si possono scoprire le azioni portate avanti dalle due realtà. Il 7 e 8 febbraio invece l’appuntamento è a Nozze ad Ogni Costo per conoscere da vicino il mondo e le attività di Di’Gay Project, per aumentare la conoscenza e la consapevolezza dei partecipanti su un aspetto spesso dibattuto in modo pregiudiziale e disinformato, ma estremamente importante, della nostra società.